Sabato, 23 Novembre 2019 12:14

Strudel di Mele alla Trentina

Scritto da
Vota questo articolo
(0 Voti)

Strudel di mele alla trentina 

Un dolce vortice tra le cui pieghe si può leggere una lettera d’amore.
Lo avete sempre degustato durante la merenda o avete concluso il vostro pasto con questo delizioso dolce durante le vostre vacanze in Trentino Alto Adige ma... non avete mai avuto la ricetta originale!

Oggi vi sveliamo la vera ricetta dello strudel "alla trentina", ovvero lo strudel realizzato come vuole la tradizione, con la pasta matta. Secondo la cultura popolare la giusta consistenza della sfoglia sarebbe quella che consente di leggervi in trasparenza una lettura d'amore.

La parola “strudel” significa “vortice” ed è di origine turca, questo dolce si diffuse in Ungheria a seguito dell’occupazione ottomana.

Con la conquista dell’Ungheria da parte dell’Austria lo strudel fece il suo ingresso trionfale a Vienna per arrivare poi nelle Tre Venezie. Oggi è dolce tipico del Trentino-Alto Adige, territorio di mele e custode di tanti segreti e ricette del dolce per antonomasia. Lo strudel ha avuto anche il riconoscimento P.A.T, che lo identifica come prodotto tradizionale italiano.

Lista degli ingredienti:

  • Farina 250 gr
  • Acqua tiepida 100 ml
  • Olio 30 ml
  • Burro 10 gr
  • Vino bianco o aceto 10/15 ml
  • Sale 2 gr

Per il ripieno 3-4 mele tipo renetta, pinoli, uvetta, succo di limone, cannella e pangrattato 50 gr.

Fase 1. Lavorate a mano gli ingredienti fino a creare una palla di consistenza liscia ed elastica, fate riposare l’impasto per 30 minuti, poi tiratelo finemente.

Fase 2. Sciogliete il burro in una padella e aggiungete il pangrattato finché raggiunge un colore dorato. Pulite le mele e tagliatele a fettine. Mettete a bagno l’uvetta (grappa o brandy) e poi strizzate bene. Aggiungete alle mele, il succo di 1/2 limone, l’uvetta, i pinoli, cannella e un po' di zucchero.

Fase 3. Su di un canovaccio stendete l’impasto dando una forma rettangolare. Vi potete aiutare con le mani allungandolo sottilmente sino al punto da riuscire a poter leggere attraverso la sua trasparenza "una lettera d'amore"...

Fase 4. Adagiate sopra l’impasto il pangrattato tostato e il composto di mele. Arrotolatelo aiutandovi con il canovaccio. Ponete lo strudel su una teglia rivestita con carta da forno con la chiusura rivolta verso il basso, spennellate del burro fuso e cospargete un po' di zucchero. Cuocete lo strudel a 180° per 35 min. 

Accompagnate lo strudel tiepido con della crema alla vaniglia o con una pallina di gelato fiordilatte.

Buon dessert!

 

Letto 355 volte Ultima modifica il Sabato, 23 Novembre 2019 12:47
Altro in questa categoria: « Curiosità sulla mela e le sue varietà